Medicina, creato embrione con tre genitori da scienziati inglesi

martedì 5 febbraio 2008 15:39
 

LONDRA (Reuters) - Scienziati inglesi hanno creato un embrione umano con tre genitori sperando che il traguardo possa portare a cure efficaci per gravi malattie ereditarie.

I ricercatori della Newcastle University, nel nord dell'Inghilterra, hanno presentato la loro scoperta durante una conferenza medica nel weekend, come spiegato oggi da una portavoce dell'ateneo.

Nella fecondazione in vitro gli embrioni sono stati creati usando Dna di un uomo e due donne.

L'idea è di evitare che madri con difetti nel Dna mitocondriale, che possono portare ad alcune forme di epilessia e disordini muscolari e comportamentali, trasmettano le malattie ai figli.

I mitocondri sono sottili organuli addetti alla produzione dell'energia che serve alle cellule. Una genetica difettosa può far sì che i mitocondri non brucino completamente nutrimento e ossigeno, portando all'accumulazione di veleni responsabili di più di 40 diverse malattie.

Il team di Newcastle crede che tali malattie possano essere evitate se gli embrioni a rischio fossero sottoposti a trapianto di mitocondri. Il processo comprende la fecondazione in vitro e la conseguente rimozione del nucleo dell'ovulo, che viene poi immesso nell'ovulo di un donatore il cui Dna è stato rimosso.

Il feto che risulta eredita i geni dei genitori naturali ma il Dna mitocondriale della terza parte.

Finora la tecnica è stata sperimentata solo in laboratorio e gli embrioni creati sono stati distrutti dopo sei giorni.

Una dura opposizione alla tecnica probabilmente arriverà dai critici della ricerca sugli embrioni che temono la creazione di "bambini a progetto".

La ricerca è stata presentata alla conferenza del Medical Research Council Centre for Neuromuscular Diseases tenutasi a Londra l'1 e il 2 febbraio.

 
<p>Foto d'archivio di uno scienziato in laboratorio. HALTH REUTERS/Adrees Latif</p>