Israele, museo dell'Olocausto lancia sito Web in lingua araba

giovedì 24 gennaio 2008 17:31
 

GERUSALEMME (Reuters) - Il museo israeliano sull'Olocausto Yad Vashem oggi ha lanciato un sito Web in lingua araba, spiegando che l'obiettivo è diffondere informazioni accurate nel mondo arabo sul genocidio di 6 milioni di ebrei da parte dei nazisti.

"C'è negazionismo, c'è revisionismo, c'è ignoranza in molte parti del mondo arabo, ma sappiamo anche che c'è interesse tra molte persone ad essere realmente in condizione di apprendere informazioni sull'Olocausto", ha commentato Estee Yaari, una portavoce del Yad Vashem.

Un sondaggio dello scorso marzo dell'Università israeliana di Haifa ha rivelato che il 28% dei cittadini arabi del paese non crede all'Olocausto.

Il nuovo sito Web comprende articoli accademici, documenti d'archivio e testimonianze video dei sopravvissuti, oltre a resoconti di non ebrei, tra cui musulmani, turchi e albanesi che hanno salvato la vita ad alcuni ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Khaled Kasab Mahameed, che ha aperto un museo dell'Olocausto per persone arabe a Nazareth, in Galilea, nel 2005, ha lodato la decisione.

"E' un grande passo verso l'esposizione del più significativo evento che influenza politiche e relazioni tra arabi ed ebrei, e per portare pace in tutto il mondo", ha commentato Mahameed, fondatore dell'Arab Institute for Holocaust Research and Education.

Il sito Web in arabo del Yad Vashem è disponibile all'indirizzo here

 
<p>Il presidente Usa George W.Bush in visita al Museo dell'Olocausto Yad Vashem, a Gerusalemme. REUTERS</p>