Usa,importare guanti da uomo costa di più?Non è discriminazione

venerdì 4 luglio 2008 13:14
 

WASHINGTON (Reuters) - Il tribunale americano del Commercio Internazionale ieri ha respinto l'accusa di un importatore secondo cui il fatto che le tasse sui guanti maschili fossero più alte di quelle sugli altri guanti fosse indice di discriminazione sessuale.

Secondo la corte, Totes-Isotoner - la società che ha sollevato il caso, seguitissimo nel mondo della moda - non è riuscita a dimostrare che il governo intendeva attuare una discriminazione di genere quando ha stabilito le tariffe per i guanti degli uomini, maggiori di quelle dei guanti per "le altre persone".

"Le tariffe di importazione non implicano che le merci siano realmente vendute o usate solo da persone di un sesso o una fascia di età", recita la sentenza.

 
<p>Una modella con i guanti sfila in passerella. Foto d'archivio. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY)</p>