Yoko Ono in tribunale per fermare diffusione film inedito Lennon

mercoledì 23 aprile 2008 11:17
 

BOSTON (Reuters) - Filmati in cui John Lennon fuma marijuana, scrive canzoni e immagina di mettere Lsd nel tè del presidente Richard Nixon sono al centro di un caso legale che avrà inizio a Boston la settimana prossima.

La causa vede contrapposti la vedova di Lennon, Yoko Ono, e la World Wide Video con sede a Lawrence, nel Massachusetts, che rivendica il possesso delle nove ore di riprese grezze, girate qualche settimana prima dello scioglimento dei "Fab Four" nel 1970, nelle quali compaiono l'ex Beatles e la moglie.

World Wide, consorzio di collezionisti dei Beatles del New England, vuole pubblicare il filmato in bianco e nero sotto forma di film di due ore intitolato "3 days in the life".

Secondo la rivista Rolling Stone, si tratta delle "più incredibili riprese di Lennon che si potranno mai vedere".

La società, che tra costi legali e spese varie ha pagato più di 1 milione di dollari per aggiudicarsi il materiale, stava quasi per proiettarlo per la prima volta l'anno scorso alla Berwick Academy in Maine, quando improvvisamente ha dovuto sospendere la proiezione dopo un ordine di stop dagli avvocati della vedova, che ne rivendica il possesso.

World Wide ha fatto causa contro la Ono per violazione di copyright. L'udienza preliminare è fissata per il 30 aprile.

Secondo documenti di tribunale, la World Wide afferma di aver comprato 24 videocassette originali e il loro copyright nel 2000 da Anthony Cox, ex marito della Ono prima che nel 1969 sposasse Lennon.

Nelle riprese, girate dall'8 all'11 febbraio del 1970, si vede l'ex Beatles comporre due canzoni, "Remember" e "Mind Games", e discutere candidamente dell'uso di droghe.

 
<p>Yoko Ono alla presentazione del John Lennon Educational Tour Bus al salone Consumer Electronics Show di Las Vegas, Nevada nel gennaio 2008. REUTERS/Steve Marcus</p>