Iraq, militari americani uccidono accidentalmente bambina

giovedì 13 marzo 2008 12:51
 

BAGHDAD (Reuters) - Alcuni soldati americani ieri hanno accidentalmente ucciso una bambina con un colpo di arma da fuoco nella provincia irachena di Diyala, come riferito oggi dall'esercito Usa.

Da sempre l'uccisione di civili iracheni rende tesi i rapporti tra Baghdad e Washington, che questa settimana ha cominciato colloqui sul futuro delle relazioni tra i due paesi e sulla presenza di truppe Usa dopo la scadenza dell'attuale mandato Onu alla fine dell'anno.

L'esercito ha spiegato che nell'area dove i soldati stavano operando - la provincia di Diyala, una zona etnicamente e religiosamente mista e una delle quattro province settentrionali dove Usa e Iraq hanno lanciato una serie di operazioni quest'anno - sono state recentemente trovate bombe al ciglio della strada .

I soldati hanno sparato un colpo di avvertimento verso una duna dopo aver trovato una "donna sospetta che sembrava segnalare qualcuno".

L'esercito ha spiegato che una bambina è stata trovata dall'altro lato della duna vittima di una ferita di arma da fuoco. I soldati hanno chiamato i soccorsi ma lei è morta sulla strada per l'ospedale.

L'esercito ha precisato che sull'incidente è stata aperta un'indagine ma non ha fornito ulteriori dettagli sulla ragazza né sul luogo dell'incidente.

 
<p>Imamgine d'archivio di una bambina irachena dietro un veicolo distrutto a Baghdad. REUTERS/Kareem Raheem (IRAQ)</p>