Blair dorme a Betlemme per dimostrare che Terra Santa è sicura

mercoledì 12 dicembre 2007 12:00
 

BETLEMME, Cisgiordania (Reuters) - L'inviato per la pace in Medio Oriente Tony Blair ha passato la scorsa notte in uno dei più raffinati hotel di Betlemme per dire al mondo che la Terra Santa è sicura per i turisti.

Il compito dell'ex Primo Ministro inglese è incoraggiare l'economia palestinese per cercare di porre fine al conflitto con Israele, e sta cercando di migliorare attrezzature e accesso ai turisti a Betlemme, che per i cristiani è il luogo di nascita di Gesù.

Il turismo a Betlemme ha avuto una ripresa dopo una crisi durante i primi anni della rivolta palestinese, ma i visitatori sono preoccupati di trascorrere la notte nonostante il fatto che sia stata per molto una delle città più sicure nella Cisgiordania occupata da Israele.

"Cerco di diffondere il messaggio dormendo qui a Betlemme", ha dichiarato Blair durante una conferenza stampa all'albergo. "E' un posto bello e sicuro da visitare".

Molti dei turisti arrivano in bus e restano nella città appena il tempo di visitare la Chiesa della Natività e un negozio di souvenir.

Israele e Palestina si incontreranno oggi per i primi negoziati formali dopo la conferenza di Annapolis del mese scorso.

 
<p>Tony Blair vicino a una ricorstruzione della Chiesa della Nativit&agrave; di Betlemme. REUTERS/Emilio Morenatti/Pool (WEST BANK)</p>