22 luglio 2008 / 11:24 / tra 9 anni

Caso Riccò, Afld: il ciclista cercò di sottrarsi al controllo

<p>Riccardo Ricc&ograve;. REUTERS/Bogdan Cristel (FRANCE)</p>

CUNEO (Reuters) - Riccardo Riccò cercò di evitare il controllo anti-doping dal quale risultò positivo all‘Epo durante il Tour de France. Lo ha detto oggi il presidente dell‘agenzia francese anti-doping.

“Quando ha visto che stavano per fargli il test, è scappato”, ha detto il presidente dell‘Afld Pierre Bordry ai giornalisti prima della 16esima tappa.

“Ma è stato preso dagli steward tra due auto”, ha aggiunto Bordry.

Riccò è risultato positivo all‘Epo dopo la quarta tappa del Tour a Cholet. L‘episodio gli è costato la squalifica dalla gara e la sua squadra, la Saunier Duval, l‘ha licenziato.

“Dopodiché gli abbiamo detto che, siccome aveva cercato di evitare il test, glielo avremmo fatto tutti i giorni”, ha concluso Bordry.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below