Cinema, in Usa produttori ottimisti nonostante timori recessione

mercoledì 12 marzo 2008 11:11
 

LAS VEGAS (Reuters) - Storicamente le persone hanno sempre cercato nei film una scossa emotiva quando i tempi si sono fatti duri, e secondo i dirigenti di studios cinematografici e rassegne l'attuale situazione economica non fa eccezione.

"Negli ultimi quattro decenni ci sono stati diversi anni di recessione in questo paese, e il box office è andato alla grande in cinque di questi. Confido che la crescita del nostro settore continuerà", ha detto John Fithian, presidente e AD della National Association of Theatre Owners (NATO) all'annuale convention di ShoWest.

"I consumatori tirano la cinghia sui beni di lusso durante la recessione, e tipicamente spendono i soldi dedicati allo svago per attività accessibili, come andare al cinema", ha detto.

Nel 2007 gli incassi delle vendite di biglietti in Usa e Canada sono saliti del 5,4% fino alla cifra record di 9,63 miliardi di dollari, continuando il recupero iniziato nel 2006 dopo il calo del 2005.

Ma l'aumento è stato dovuto ai maggiori prezzi dei biglietti, mentre il numero di biglietti venduti è rimasto costante a 1,6 miliardi.

I proprietari dei cinema attribuiscono la causa non all'economia ma alla concorrenza dei videogame e alla sempre maggiore qualità dei dispositivi di intrattenimento domestici.

L'AD della Motion Picture Association of America Dan Glickman ha citato i tagli di posti di lavoro negli altri settori a causa della situazione economica. "Fortunatamente, il nostro settore va controcorrente", ha detto Glickman a un pubblico di circa 2.000 operatori del settore cinematografico a ShoWest.

Tra i membri MPAA ci sono unità cinematografiche e televisive di grandi major di media come Time Warner, Sony, Walt Disney, News Corp, Viacom, General Electric e Metro-Goldwyn-Mayer.

"Il passaggio al 3D porterà benefici ancora maggiori perchè offrirà la migliore esperienza fuori casa a prezzi minori che per esempio sport e altri eventi", ha detto Michael Lewis, presidente di Real D che si occupa di tecniche di proiezione in 3D.

 
<p>Sistema di proiezione cinematografica mostrato nell'edizione 2007 di ShoWest, conferenza annuale della National Association of Theatre Owners (Nato), a Las Vegas. REUTERS/Mario Anzuoni</p>