I soldi possono fare la felicità, se spesi per il prossimo

venerdì 21 marzo 2008 12:07
 

WASHINGTON (Reuters) - Chi l'ha detto che i soldi non fanno la felicità? Secondo alcuni scienziati possono farla eccome, a patto che vengano spesi per il prossimo.

Spendere anche solo 5 dollari al giorno per qualcun altro può rendere più felici, secondo un team di ricercatori della University of British Columbia e della Harvard Business School.

Il loro esperimento su più di 630 americani ha rivelato che le persone sono decisamente più contente quando spendono soldi per il prossimo, persino quando sono convinte che spenderli per se stessi le renderebbe più felici.

"Volevamo verificare la nostra teoria secondo la quale il modo in cui vengono spesi i soldi è importante quanto l'entità dello stipendio", ha spiegato Elizabeth Dunn, psicologa della University of British Columbia.

Il team ha chiesto a 600 volontari di valutare il loro livello generico di felicità, di rivelare lo stipendio annuale e di elencare in dettaglio le spese mensili tra cui bollette, doni "a se stessi", regali per il prossimo e donazioni in beneficenza.

"Indipendentemente dallo stipendio mensile, le persone che spendevano per gli altri hanno riportato una felicità maggiore, mentre quelle che non lo facevano no", ha detto Dunn in una nota.

Il team ha anche svolto una ricerca su 16 impiegati di una società di Boston prima e dopo che ricevessero un bonus di produttività tra i 3.000 e gli 8.000 dollari. "Gli impiegati che spendevano di più per il sociale erano più felici dopo aver ricevuto la gratifica, e il modo in cui la spendevano era un fattore di felicità più importante della sua entità", hanno scritto gli scienziati nella loro relazione pubblicata sulla rivista Science.

 
<p>Centesimi di euro appena stampati. CGW/AA</p>