Hollywood, studios e attori in stallo su proposta contratto

venerdì 11 luglio 2008 11:27
 

LOS ANGELES (Reuters) - A Hollywood, persino le "ultime offerte" hanno un sequel.

La Screen Actors Guild - il sindacato degli attori - ieri ha messo sul piatto una contro-offerta al contratto "prendere o lasciare" che gli studios hanno proposto la settimana scorsa, e le due parti hanno discusso delle loro posizioni per diverse ore.

In una nota diffusa dalla Alliance of Motion Picture and Television Producers - che sta negoziando per conto degli studios - afferma che i leader della Sag hanno "messo a rischio la tranquillità dei lavori" rifiutando di accettare l'ultima offerta.

Il responsabile della Sag, Doug Allen non la pensa così, e ha detto a Reuters che la contro-offerta è più comprensiva e "fa un grande passo nella loro direzione".

Fonti di entrambe le parti hanno riferito che la sessione di quattro ore è stata cordiale.

I negoziatori della Sag si riuniranno nuovamente e, in caso ci siano ulteriori questioni da discutere, ricontatteranno gli studios.

Il contratto riguarda il lavoro di 120.000 iscritti alla Sag che lavorano nella fascia tv prime-time. Il vecchio contratto è scaduto qualche ora dopo la presentazione dell'offerta finale da parte degli studios il 30 giugno.

 
<p>L'insegna di Hollwood. REUTERS/Fred Prouser</p>