Dubai, Sharon Stone madrina anti-Aids punta a 1 mln dollari

martedì 11 dicembre 2007 09:08
 

DUBAI (Reuters) - La star di Hollywood Sharon Stone spera di raccogliere più di 1 milione di dollari per la ricerca sull'Aids a un'asta a Dubai per diffondere la consapevolezza sul virus mortale che nel mondo arabo è ancora un tabù.

Cinema against Aids, iniziativa di artisti per raccogliere fondi, va in scena in parallelo al quarto Dubai International Film Festival.

"Siamo felici come artisti di sapere che contribuiremo insieme alla comunità cinematorgrafica ad aumentare la conoscenza sull'Aids", ha detto la Stone a Reuters questa notte arrivata sul tappeto rosso prima di aprire l'asta i cui proventi andranno alla American Foundation for AIDS Research (amfAR).

"Al momento abbiamo già raccolto 800.000 dollari, così sappiamo per certo che arriveremo a più di un milione, ed è già buono", ha commentato l'attrice, presidente della raccolta fondi di amfAR.

Le iniziative di Cinema Against Aids hanno fruttato più di 30 milioni di dollari per la ricerca sull'Aids dal 1993.

Ma quello dell'Aids è ancora un tabù nel mondo arabo conservatore perchè nell'opinione pubblica è collegato al tema dell'omosessualità, delle prostituzione e del consumo di droga. Non è strano che le famiglie delle vittime tengano segreta la malattia.

"L'Aids deve essere discussa in tutto il mondo, siamo emozionati di avere la possibilità di farlo qui", ha detto il presidente di amfAR Kenneth Cole.

 
<p>Sharon Stone all'inaugurazione di Cinema Against AIDS a Dubai. REUTERS/STR New</p>