Si spacciava per generale Nato, arrestato a Roma

venerdì 11 luglio 2008 09:15
 

ROMA (Reuters) - Si spacciava per un generale della Nato e per il presidente di un'agenzia onlus antiracket, e con queste credenziali aveva aperto un conto corrente e si era fatto amicizie altolocate in ambito economico e politico.

Per questo un 61enne originario di Firenze è stato arrestato stamattina dai carabinieri di Roma con l'accusa di falsificazione di sigilli.

Nella sede della onlus in centro città sono stati infatti rinvenuti un passaporto falso e un sigillo di stato della Nuova Guinea, una tessera di accredito per l'Ue, documenti falsi e false carte dell'esercito.

Gli inquirenti stanno svolgendo indagini più approfondite sul conto corrente della onlus, secondo quanto riferito dall'Arma.