Pechino se la prende coi venditori di kebab "inquinanti"

lunedì 10 dicembre 2007 12:20
 

PECHINO (Reuters) - Pechino, preoccupata per il problema dell'aria inquinata in vista delle Olimpiadi dell'anno prossimo, avrà la mano pesante con i venditori di kebab all'aperto. Lo hanno riportato oggi i media locali.

L'inquinamento dell'aria della città è una grande preoccupazione per gli atleti, e il capo delle Olimpiadi Jacques Rogge ha dichiarato che alcuni eventi potrebbero essere posticipati se la qualità dell'aria non fosse abbastanza buona.

Una campagna partita oggi il cui slogan è "difendi il cielo blu" vedrà all'opera ispettori che prenderanno di mira -- insieme a cantieri polverosi e camion -- chi vende kebab all'aria aperta "per garantire il raggiungimento" dell'obiettivo del 2007 di 244 giorni di cielo blu, secondo quanto riporta il Beijing Morning Post.