L'agente immobiliare è il mestiere più "insonne", dice studio Gb

lunedì 30 giugno 2008 12:16
 

LONDRA (Reuters) - Gli agenti immobiliari sono in cima alla classifica dei lavoratori che dormono di meno, in parte a causa delle preoccupazioni dovute alla crisi economica e a un mercato immobiliare sempre più stagnante.

Lo rivela un'indagine commissionata dalla catena di hotel Travelodge e svolta tra 4.000 lavoratori britannici, secondo la quale gli agenti immobiliari dormono solo cinque ore e 50 minuti per notte.

Autotrasportatori e tassisti, penalizzati dall'aumento dei prezzi del carburante, dormono sei ore e 16 minuti a notte, seguiti dai banchieri con sei ore e 23 minuti.

Ai lavoratori intervistati è stato chiesto quanto dormono ogni notte e perchè. Più di un terzo ha incolpato per l'insonnia lo stress lavorativo dovuto all'attuale crisi finanziaria.

"Non stupisce che le professioni dei settori più colpiti dalla crisi economica siano in cima alla lista", ha commentato Leigh McCarron di Travelodge.

"Sappiamo tutti che le preoccupazioni economiche e la sicurezza del posto di lavoro sono fattori di stress, e lo stress sfocia nella perdita del sonno".

 
<p>Un pendolare addormentato sul treno. REUTERS/Laszlo Balogh</p>