Gary Coleman "Arnold" morto a 42 anni

venerdì 28 maggio 2010 21:40
 

LOS ANGELES (Reuters) - L'attore Gary Coleman, star da bambino della serie tv "Il mio amico Arnold", è morto oggi a 42 anni dopo essere stato staccato dal respiratore in un ospedale dello Utah, dove era ricoverato in seguito a un'emorragia cerebrale. Lo riferiscono alcuni media.

Il sito web dedicato alle celebrità RadarOnline.com scrive che Coleman è stato staccato dal respiratore, e simili notizie sono comparse sul sito di showbiz TMZ.com e sulla rete CNN, citando una portavoce dello Utah Valley Regional Medical Center di Provo, nello Utah.

La portavoce, che in precedenza aveva diffuso un comunicato in cui si diceva che l'attore era stato attaccato al respiratore a seguito di un'emorragia cerebrale avvenuta nei giorni scorsi, non risulta al momento raggiungibile.

TMZ.com dice che la moglie dell'attore, Shannon, ha preso la decisione di far staccare il respiratore, e che Coleman è deceduto alle 20.05 ora italiana.

Coleman, era stato ricoverato mercoledì per via di un'emorragia intracranica. Il giorno seguente era "cosciente e lucido", ma in seguito le sue condizioni sono peggiorate.

"Forse a volte non sembrava così, ma ha sempre avuto bei ricordi della sua attività di artista e apprezza i suoi fan per tutto il sostegno che gli hanno dato negli anni", dice Alcantar.

Coleman, che viveva nella vicina cittadina di Santaquin, era già stato ricoverato due volte quest'anno.

A gennaio aveva trascorso una notte dietro le sbarre dopo essere stato arrestato nella sua casa con l'accusa di violenze domestiche.

 
<p>Gary Coleman in foto d'archivio. REUTERS/Chris Pizzello</p>