Iran, giudici decidono scarcerazione del regista Jafar Panahi

lunedì 24 maggio 2010 22:21
 

TEHERAN (Reuters) - I giudici iraniani hanno deciso di rimettere in libertà su cauzione il regista Jafar Panahi, incarcerato nel marzo scorso e da otto giorni in sciopero della fame. Lo scrive l'agenzia di stampa Isna.

"Durante il nostro incontro con lui giovedì, abbiamo studiato la sua domanda di scarcerazione prima dell'audizione in tribunale, ed è stato deciso di liberarlo dietro cauzione. La procedura... è in corso", ha detto a Isna il procuratore di Teheran Abbas Jafari Dolatabadi.

La data della scarcerazione non è stata indicata.

Vincitore di numerosi premi internazionali e sostenitore del leader dell'opposizione Mirhossein Moussavi alle elezioni del giugno 2009, i cui risultati erano stati contestati, Jafar Panahi era stato arrestato a marzo insieme a moglie e figlia. Le due donne erano state poi rilasciate, mentre il regista era stato rinchiuso nel carcere Evin di Teheran.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Panahi in una foto d'archivio. REUTERS/Arnd Wiegmann</p>