Sequestrato per "contrabbando" yacht in uso a Briatore

venerdì 21 maggio 2010 13:28
 

GENOVA (Reuters) - La Guardia di Finanza di Genova ha sequestrato lo yacht Force Blu, riconducibile a Flavio Briatore, per le ipotesi di reato di contrabbando dell'imbarcazione e di indebito utilizzo del carburante impiegato per la navigazione, che potrebbero costare all'imprenditore multe fino a 25 milioni di euro.

Una nota delle Fiamme gialle spiega che il provvedimento di sequestro da parte dell'ufficio del gip genovese è "finalizzato a garantire la pretesa erariale di circa quattro milioni di euro" ed impedire il "protrarsi dell'azione illecita".

Al momento del sequestro al largo della Spezia, Briatore era assente, mentre a bordo si trovavano la moglie Elisabetta Gregoraci e il figlio della coppia.

Ora, secondo quanto reso noto dalle Fiamme gialle genovesi in una conferenza stampa, Briatore rischia fino tre anni di carcere e una multa da 8 a 20 milioni di euro per il reato di contrabbando, e da 1 a 5 milioni per il reato di evasione delle accise sul carburante.

Secondo la ricostruzione della Gdf, l'imbarcazione, battente bandiera delle isole Cayman, era intestata ad una società di charter delle Isole Vergini britanniche che aveva il mandato di affidarla al miglior offerente, ma in realtà lo yacht era in uso esclusivo a Briatore.

La nota precisa che la società, "noleggiando lo yacht al cittadino comunitario Briatore, è incorsa nel reato di contrabbando".

Infatti, l'uso di un'imbarcazione con nazionalità e bandiera extra Ue - spiega la Guardia di Finanza - da parte di un cittadino dell'Unione europea come Briatore, "concretizza l'ipotesi di evasione dell'imposta sul valore aggiunto che si sarebbe dovuta versare allo Stato al momento del suo ingresso nelle acque dell'Unione europea".

Secondo la Gdf, inoltre, i rifornimenti di carburante dello yacht avvenivano ad accisa ed Iva zero, consentendo "un indebito risparmio di oltre 800 mila euro sui settecentomila litri di gasolio consumati in un paio di anni".

Al momento non è stato possibile raggiungere Briatore per un commento sulla vicenda.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Flavio Briatore in foto d'archivio. REUTERS/Max Rossi</p>