Restituito a biblioteca libro preso da Washington, 221 anni dopo

giovedì 20 maggio 2010 11:06
 

NEW YORK (Reuters) - Un libro preso in prestito in libreria dal primo presidente degli Stati Uniti, George Washington, è stato restituito alla più vecchia libreria di New York, con 221 anni di ritardo.

Washington aveva preso il libro dalla New York Society Library, quando questa ancora era situata nello stesso palazzo del governo, a Manhattan.

La biblioteca ha dichiarato in un comunicato che sul suo libro mastro era annotato che Washington aveva preso "La legge delle nazioni", di Emer de Vattel, il 5 ottobre 1789.

Il libro non fu restituito, né fu pagata alcuna multa per la scadenza del prestito - multa che oggi ammonterebbe all'incirca a 300mila dollari.

Qualche anno fa la biblioteca aveva iniziato un'analisi dei registri tra il 1789 e il 1792, dove erano annotati prestiti a personaggi celebri come Washington, John Adams, John Jay, Aaron Burr, Alexander Hamilton, George Clinton e altri. In quella occasione fu scoperto il libro, che da un'analisi di inventario risultò ancora mancante.

La biblioteca racconta come recentemente, dopo un articolo del New York Daily News, la storia del libro sia venuta a galla.

"Pochi giorni dopo aver saputo la situazione, il personale della casa di Washington, in Virginia, Mount Vernon, ha offerto di rimpiazzare la 'Legge delle nazioni' di Vattel con un'altra copia della stessa edizione".

Il volume è stato presentato ieri in una cerimonia alla biblioteca.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia