Energie rinnovabili, premio europeo a comune italiano

mercoledì 19 maggio 2010 16:18
 

MILANO (Reuters) - Il comune italiano di Prato allo Stelvio, in Val Venosta, ha ricevuto oggi in Francia un premio europeo per la miglior politica locale nella promozione delle fonti rinnovabili.

Lo annuncia una nota diffusa oggi da Legambiente, che fornisce i dati degli enti locali italiani per Res Champions League, il concorso sulle energie rinnovabili, la cui premiazione è avvenuta a a Dunkerque.

"La vittoria di Prato allo Stelvio è un'ottima notizia, che dimostra come le realtà italiane che hanno investito nelle fonti rinnovabili siano tra i migliori esempi di successo a livello internazionale", ha detto Edoardo Zanchini, responsabile energia di Legambiente.

Prato allo Stelvio dispone di due centrali di teleriscaldamento alimentate da biomasse locali, quattro impianti idroelettrici, un impianto eolico e centinaia di impianti solari istallati sui tetti per una potenza totale di 6,4 MW.

Il concorso, a cui partecipano i comuni tedeschi, francesi, bulgari, polacchi, ungheresi e cechi, è diviso in quattro categorie a seconda del numero di abitanti.

Prato allo Stelvio è l'unico comune italiano premiato nel concorso, che parla diverse lingue ma soprattutto tedesco: Schalkham, Neckarsulm e Ulm sono rispettivamente il secondo comune sotto i 5.000 abitanti, il primo nella categoria "comuni medio grandi" e il primo tra i "grandi comuni".

"In attesa che l'Inter sabato giochi la sua finale contro il Bayern di Monaco, qualcuno in Italia ha già superato l'agguerrita concorrenza europea", ha commentato Zanchini.

La Res Champions League è un progetto coordinato dall'agenzia francese Cler, con la collaborazione di alcune organizzazioni locali dei sette paesi concorrenti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Pale eoliche in foto d'archivio. REUTERS/David Moir</p>