Ue, la recessione riduce le emissioni di CO2

martedì 18 maggio 2010 14:20
 

BRUXELLES (Reuters) - L'anno scorso la recessione europea ha fatto diminuire dell'11, 6% le emissioni dei comparti dell'industria pesante considerati dal piano di scambio delle emissioni (Pse) dell'Unione Europea.

Lo ha detto oggi la Commissione Europea in una nota.

La diminuzione è leggermente superiore rispetto alle stime preliminari dello scorso mese.

"A causa della crisi è improvvisamente diventato più facile ridurre le emissioni", spiega in una nota il commissario Ue per il clima Connie Hedergaard.

"Questo è dovuto a diversi fattori: in primo luogo, la diminuzione dell'attività economica causata dalla recessione ma anche il basso livello dei prezzi del gas durante tutto il 2009, che ha reso molto più conveniente produrre energia dal gas rispetto al carbone, materiale più inquinante", si legge nella nota della Commissione.

Gli impianti dell'Unione Europea coinvolti nel Pse hanno prodotto complessivamente emissioni per un totale di 1,873 miliardi di tonnellate.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Emissioni di CO2 da impianto di lavorazione del carbone, foto d'archivio. REUTERS/Ayesha Rascoe</p>