Usa, Corte Suprema: no ad ergastolo per minori se non uccidono

lunedì 17 maggio 2010 17:25
 

WASHINGTON (Reuters) - La Corte Suprema americana ha annullato oggi le condanne all'ergastolo senza possibilità di rilascio sulla parola inflitte ai minori che abbiano commesso crimini diversi dall'omicidio, dichiarandole incostituzionali.

Secondo il Tribunale, in casi del genere tali condanne violano il divieto di infliggere pene crudeli e inusuali sancito dalla Costituzione.

Si stima che negli Stati Uniti siano 111 le persone condannate all'ergastolo senza libertà sulla parola per crimini diversi dall'omicidio commessi quando avevano meno di 18 anni. Circa il 70% di questi stanno scontando la pena in Florida.

Nel caso finito davanti alla Corte Suprema era coinvolto un minorenne che a 16 anni commise una rapina a mano armata e altri crimini.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia