Regista di Avatar Cameron ai produttori tv: adottate il 3D

giovedì 13 maggio 2010 14:42
 

di Christine Kim

SEOUL (Reuters) - Il regista James Cameron, il cui successo con "Avatar" ha scatenato una frenesia nei confronti del 3D nell'industria cinematografica, ha detto oggi ai produttori tv di mettere da parte le preoccupazioni sui costi più alti dei film e adottare questa tecnologia.

I produttori sperano che il tridimensionale dia una forte spinta al settore com'era successo con il passaggio dalle tv in bianco e nero a quelle a colori, ma la crescita è stata frenata dai costi più alti per chi realizza contenuti, che hanno portato alla fine di questi programmi.

I consumatori che hanno appena pagato un costo superiore per i televisori a schermo piatto potrebbero non essere pronti per un altro aumento per avere tv a tre dimensioni, nel momento in cui c'è poco da vedere in questo formato che richiede di indossare occhiali speciali.

"(Le grandi società del settore dell'intrattenimento) non possono aver paura di girare in 3D perché decine di migliaia di persone in tutto il mondo stanno girando tutti i giorni in 3D", ha detto Cameron.

"Stiamo per avere tv 3D tutto attorno a noi ... e stiamo per aver bisogno di migliaia di ore di sport, commedie e musica e intrattenimento", ha detto il regista ad un forum sulla tecnologia a Seoul.

"Avatar", film che ha incassato di più nella storia del cinema, ha guadagnato più di 2 miliardi di dollari ed è considerato anche uno dei più costosi nella produzione, con un budget di almeno 300 milioni di dollari dovuto in gran parte alle riprese in 3D.

Cameron ha detto che sarà redditizio nel lungo periodo per i produttori tv imparare come girare in 3D invece che tentare di convertire gli attuali formati bidimensionali.

"Non varrà il tempo ed il costo di convertire. Presto dovranno essere riprese dal vivo. Stiamo per imparare come girare dal vivo. E i costi delle produzioni in 3D crolleranno", ha detto ancora Cameron.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un televisore 3d della Sony REUTERS/Yuriko Nakao</p>