Milano, allagamento nella Braidense dopo nubifragio

martedì 11 maggio 2010 19:46
 

MILANO (Reuters) - Il forte nubifragio che ha colpito Milano nel pomeriggio ha provocato parziali allagamenti nella biblioteca Braidense, una delle maggiori biblioteche italiane -- fondata da Maria Teresa d'Austria nel 1770 -- mentre non è ancora chiara l'eventuale entità dei danni provocati dall'acqua.

"E' entrata dell'acqua, a questo punto non sappiamo se ci siano e quali siano i danni. Il direttore sta verificando il problema", ha detto per telefono a Reuters la vicedirettrice della Biblioteca Maria Goffredo.

Una testimone sul posto ha riferito che la biblioteca è rimasta al buio perché è stato necessario staccare la corrente e che i danni potrebbero essere ingenti.

"Si allagano i magazzini, il personale della biblioteca è afflitto. I danni ci sono ma è chiaro che (il personale) non possa quantificare i danni", ha detto a Reuters la testimone, in biblioteca per un consulto, aggiungendo che "il personale della Braidense è andato a braccia a mettere i giornali per fermare l'acqua ... hanno cercato di fare il possibile. Il personale è molto preoccupato".

BRAIDENSE, BIBLIOTECA STORICA DI MILANO

La Braidense -- aperta al pubblico nel 1786 nel centro di Milano, nel palazzo dove si trovano anche l'accademia e la pinacoteca di Brera -- è una delle biblioteche più grandi d'Italia e ha nel suo archivio corali miniati provenienti dalla Certosa di Pavia, manoscritti e cimeli di Manzoni, oltre a numerosi libri antichi di carattere scientifico e teologico.

Le forti piogge di oggi hanno causato problemi nelle province di Milano, Como e Varese mentre la Protezione Civile ha avvertito che nelle prossime ore sono previste ulteriori precipitazioni.

Al momento non è chiaro se domani la biblioteca, che contiene 1.100.000 volumi, sarà aperta al pubblico.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia