Leader dell'opposizione turco si dimette dopo video scandalo

lunedì 10 maggio 2010 17:23
 

di Pinar Aydinli

ANKARA (Reuters) - Il veterano leader del principale partito d'opposizione turco ha dato oggi le dimissioni, dicendo di essere vittima di una cospirazione, dopo la diffusione sul web di un video che sosteneva di mostrarlo con una donna in una stanza da letto.

Le dimissioni di Deniz Baykal, un feroce critico del partito di matrice musulmana AK, arrivano mentre il suo partito laico Repubblicano Popolare (Chp) aveva promesso di bloccare i piani del governo di indire un referendum sulle riforme costituzionali.

Baykal ha accusato l'AK, che affonda le sue radici nei rami politicamente attive dell'Islam, di essere a conoscenza del nastro, che ha circolato largamente sul web.

"Una simile attività illegale nei confronti del leader del principale partito di opposizione non sarebbe stata possibile senza la consapevolezza del governo", ha detto Baykal in una conferenza. "Se questa storia ha un prezzo, e questo prezzo sono le mie dimissioni come leader del Chp, sono pronto a pagarlo. Le mie dimissioni non significano che io fugga o rinunci", ha aggiunto". "Al contrario, significano che sto combattendo".

Il governo del primo ministro turco Tayyip Erdogan si appresta a indire un referendum nazionale per modificare la costituzione, per una riforma del sistema giudiziario e per far rispondere l'esercito alla giustizia ordinaria, sostenendo si tratti di riforme essenziale per entrare in Europa.

I critici laici pensano invece che l'AK usi le riforme come pretesto per prendere le redini di tutti i livelli statali e per minare la costituzione laica del paese, e Baykal ha promesso di ricorrere alla corte costituzionale per bloccare il referendum.

Il nastro da cui sono scaturite le dimissioni, circolato su YouTube la scorsa settimana, mostra una persona simile a Baykal che si riveste in una camera da letto in compagnia di una donna diversa dalla moglie, che secondo i media turchi assomiglia all'avvocato ed ex aiutante di Baykal, anch'essa sposata.

 
<p>Deniz Baykal in foto d'archivio. REUTERS/Stringer</p>