Governo lancia campagna per allattamento materno al Sud

giovedì 6 maggio 2010 16:57
 

ROMA (Reuters) - Il ministero della Salute ha lanciato oggi una campagna per favorire l'allattamento al seno nelle regioni del Sud Italia dove, secondo l'Istat, le madri allattano di meno.

"Il latte materno è il miglior alimento per il neonato, fatto su misura per lui, ricco di qualità uniche, ma è anche molto di più", dice in un comunicato il ministero, la cui campagna è intitolata "Il latte della mamma non si scorda mai".

Secondo l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, dice il ministero, l'allattamento materno esclusivo va mantenuto per almeno sei mesi, ma può arrivare anche a un anno di vota del bambino, a fianco a "cibi complementari", e addirittura a due anni "se il bambino si dimostra interessato e la mamma lo desidera".

"Il latte materno nutre in modo completo e protegge da molte malattie e infezioni", aggiunge il ministero.

Ma i dati registrati da una indagine Istat del 2006 indicano che il tasso di allattamento al seno esclusivo o predominante è più basso nell'Italia meridionale e insulare che nelle altre aree del Paese: il 63,2% al Sud e il 53,5% delle Isole contro il 69,1% del Nord e il 69,6% del Centro Italia.

La campagna del ministero per sensibilizzare le neo-mamme, specialmente in Campania e Sicilia, sarà itinerante, con un tour in camper che partirà nel giorno della festa della mamma, il 9 maggio.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia