Obesità infantile, esperti: chirurgia solo nei casi gravi

giovedì 6 maggio 2010 12:49
 

di Kate Kelland

LONDRA (Reuters) - La chirurgia plastica può essere usata per combattere i problemi di obesità infantile più gravi ma sempre con estrema cautela dati i rischi e le poche informazioni ad oggi disponibili sulla sua efficacia.

Lo hanno detto oggi alcuni esperti, secondo cui la chirurgia per l'obesità, che comprende il bendaggio gastrico per diminuire la dimensioni dello stomaco, deve essere considerata soltanto in ultima istanza.

"I rischi nella chirurgia dell'obesità sono alti, la sicurezza nel lungo termine e l'efficacia sui bambini rimangono poco conosciute", hanno scritto sulla rivista The Lancet Sue Kimm dell'University of New Mexico, Debbie Lawlor della Bristol University e Joan Han dell'istituto sanitario nazionale americano.

Le studiose hanno aggiunto la chirurgia dovrebbe essere riservata ai casi più gravi di obesità infantile -- coloro che hanno un indice di massa corporea maggiore di 50, o coloro che hanno un indice superiore a 40 ma che presentano altri fattori di rischio -- e "anche in questi casi considerata con estrema cautela".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Ragazza obesa in foto d'archivio. REUTERS/Ali Jarekji</p>