Fondazioni liriche, Scala cancella lancio stagione:"tensioni"

martedì 4 maggio 2010 17:44
 

MILANO (Reuters) - La Scala ha annunciato oggi di aver ritenuto "opportuno" cancellare la conferenza stampa di presentazione della prossima stagione a causa delle "forti tensioni" scaturite dal decreto legge di riforma delle fondazioni liriche.

Lo riferisce l'ufficio stampa del teatro, mentre per oggi i sindacati hanno proclamato una giornata di sciopero e dunque -- come annunciato ieri -- stasera il sipario non si alzerà sul "Simon Boccanegra", che ha per protagonista Placido Domingo.

Venerdì scorso, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano -- dopo averlo rinviato una prima volta al ministro per i Beni e le attività culturali, Sandro Bondi, con richieste di chiarimento e modifiche -- ha firmato il decreto legge sulle "disposizioni urgenti in materia di spettacolo e attività culturali".

Il provvedimento contiene tra l'altro norme sul turn over dei dipendenti e l'età pensionabile di ballerini e, come ha dichiarato Bondi ai media, è un primo passo per "riordinare l'intero settore prevedendo la razionalizzazione dell'organizzazione e del funzionamento delle fondazioni liriche, l'incentivazione dell'apporto di capitali privati e la possibilità di riconoscere diversi gradi di autonomia delle fondazioni".

Sempre ieri, il Cda della Fondazione Teatro alla Scala ha auspicato che il ministero crei "in tempi molto brevi le condizioni per far sì che i teatri che rientrano nei parametri stabiliti possano, nelle more dell'assunzione del regolamento stesso, non subire inevitabili e gravi danni, e non vedere così vanificati gli sforzi fatti negli ultimi anni".

Oggi l'annuncio della cancellazione della conferenza stampa prevista il 21 maggio prossimo per la presentazione della Stagione 2010-2011 per "forti tensioni".

I titoli e i dettagli del cartellone -- si legge in una nota -- saranno comunque diffusi al pubblico lo stesso 21 maggio on-line sul sito della Scala, con comunicati e cartelle stampa elettroniche, via newsletter.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il tetro dell'Opera La Scala, Milano REUTERS/Stefano Rellandini</p>