Inchiesta Udeur,tolto divieto dimora Campania a moglie Mastella

martedì 4 maggio 2010 14:18
 

NAPOLI (Reuters) - Sandra Lonardo, presidente uscente del Consiglio regionale della Campania e moglie dell'ex ministro e leader dell'Udeur Clemente Mastella, potrà tornare a risiedere nella sua regione, dopo che oggi il giudice per l'udienza preliminare di Napoli ha accolto il ricorso della sua difesa. Lo riferisce una fonte legale.

"Il gup ha accolto oggi l'istanza presentata dalla difesa di Lonardo", ha detto la fonte.

A fine ottobre i magistrati napoletani avevano infatti disposto il divieto di dimora in Campania e nelle province confinanti con la regione nell'ambito di un'inchiesta sun un presunto giro di favori e assunzioni pilotate, nell'ambito della quale era stato anche arrestato l'ex direttore generale dell'Agenzia regionale per l'ambiente.

L'inchiesta napoletana è uno stralcio di un altro dossier aperto dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, che coinvolge Lonardo e lo stesso Mastella, oggi parlamentare europeo, nonché altri esponenti dell'Udeur.

Per quel filone d'inchiesta Lonardo è stata rinviata a giudizio con l'accusa di tentata concussione.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Sandra Lonardo in un'immagine tratta dal suo sito Web. REUTERS/Handout</p>