Papa in visita alla Sindone a Torino, tregua su scandali

domenica 2 maggio 2010 18:33
 

di Philip Pullella

TORINO (Reuters) - Papa Benedetto XVI, in un momento di tregua nella crisi per gli abusi sessuali che ha scosso la chiesa cattolica, ha pregato oggi davanti alla Sindone, il misterioso lenzuolo di lino nel quale i fedeli credono che sia stato avvolto il corpo di Gesù Cristo deposto dalla croce.

Il Pontefice, alla fine di una giornata di visita nella città industriale del nord, si è recato al Duomo dove per alcuni mesi sarà esposta la Sindone, davanti ad una marea di pellegrini che alla fine si stima saranno due milioni.

"La Sindone è un'icona scritta con il sangue... che interpella in tutta la sua attualità l'umanità oscurata dalle guerre, dalla violenza e, in particolare, dagli orrori del secolo scorso", ha detto Benedetto in una meditazione ad alta voce di fronte al telo, che si trova protetto da un velo della cappella Guarini del Duomo.

La sindone porta l'immagine riflessa come in un negativo fotografico, di un uomo crocefisso.

Benedetto ha usato parole forti per la sindone, dicendo che rappresenta "un momento unico e irripetibile della storia dell'umanità e dell'universo", posto tra la morte e la resurrezione di Gesù Cristo.

La visita a Torino ha offerto al Pontefice una pausa nello scandalo della pedofilia nella chiesa cattolica. Ieri ha preso il controllo dei Legionari di Cristo, un potente ordine sacerdotale in crisi, dopo che il suo fondatore è risultato essere un molestatore che ha condotto una doppia vita con diverse amanti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia