Marina Usa, presto anche le donne impiegate nei sottomarini

venerdì 30 aprile 2010 08:44
 

WASHINGTON (Reuters) - La Marina americana ha annunciato ieri che le donne inizieranno a prestare servizio sui sottomarini dal prossimo anno. Cade così un'importante barriera simbolica per le donne nelle forze armate statunitensi.

Le donne, che rappresentano circa il 15% degli oltre 336mila membri della Marina Usa, sono già impiegate sulle navi.

Ma a lungo si è detto che i sottomarini sono diversi, anche per via dello spazio molto scarso che costringe l'equipaggio a dividere i letti in base ai turni, il cosiddetto "hot bunking".

Ragguagliando i giornalisti sul cambiamento di politica, l'ammiraglio Barry Bruner ha detto che la Marina vuole addestrare un iniziale gruppo di 19 donne ufficiale, che per via del grado avranno alloggi separati.

"Non la definirei una quota, ma è un obiettivo", ha detto Bruner, aggiungendo che è importante far entrare un numero sufficiente di donne in modo tale che "non siano isolate" sui singoli sottomarini.

Le donne inizieranno ad essere impiegate su sottomarini con missili balistici e guidati tra la fine dell'anno prossimo e l'inizio del 2012.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Immagine d'archivio di una ufficiale tedesca all'interno di un sottomarino.</p>