Sempre meno in Europa scelgono il trasporto sostenibile

martedì 27 aprile 2010 22:03
 

BRUXELLES (Reuters) - I sistemi di trasporto più verdi in Europa perdono colpi rispetto a quelli più inquinanti, il che non fa che aumentare le emissioni di gas serra, origine dei cambiamenti climatici.

Il trasporto stradale e quello aereo, entrambi causa di notevoli emissioni, sono cresciuti leggermente più dell'economia, rispettivamente di circa il 43% e il 35% tra il 1997 e il 2007, ha dichiarato oggi l'agenzia europea per l'Ambiente.

Intanto, nello stesso periodo, la quota di mercato dei sistemi di trasporto più sostenibili - il trasporto su ferro e su corsi d'acqua - è diminuita.

Il calo è stato esacerbato dal fatto che i paesi dell'Europa dell'Est, che si sono uniti alla Ue negli anni '90, hanno tradizionalmente deboli collegamenti ferroviari con il resto dell'Unione. Nell'Europa occidentale invece, il numero di passeggeri in dieci anni è aumentato solo per il trasporto aereo, restando sostanzialmente invariato per quanto riguarda i treni.

"E' chiaro da questa analisi che il trasporto va in una direzione del tutto insostenibile", ha detto Jos Dings, direttore di Transport&Environment, un'associazione europea per la promozione del trasporto sostenibile.

"Allo stesso tempo, i governi non hanno più soldi da investire in infrastrutture costose", ha aggiunto. "Il modo migliore per uscire da questa doppia crisi è di investire in politiche di prezzo che producano profitti e aumentino l'efficienza, e, allo stesso tempo, di tagliare tutti i sussidi ai sistemi altamente inquinanti come gli aerei".

Il report è stato presentato alla vigilia del lancio da parte della Commissione europea di una strategia per il trasporto verde, che si prevede punterà molto sulla diffusione dei veicoli elettrici.

I viaggi in auto restano il sistema di trasporto dominante nei 27 paesi dell'Ue, pesando per il 72% su tutti i chilometri percorsi, secondo l'agenzia europea per l'Ambiente.

Le emissioni in Europa per il trasporto interno sono cresciute di circa un terzo tra il 1990 e il 2007, e attualmente rappresentano il 19,3 delle emissioni complessive Ue.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia