Ambiente, il 9 maggio Giornata della bicicletta

martedì 27 aprile 2010 14:16
 

ROMA (Reuters) - Il prossimo 9 maggio per la prima volta l'Italia, il paese del Giro, celebrerà con una giornata speciale la bicicletta, vero e proprio motore ecologico.

Il "Bici-day", annunciato oggi dalla ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, si terrà in 1.200 comuni all'indomani della partenza del Giro d'Italia, che quest'anno debutta l'8 maggio da Amsterdam.

L'Italia, patria di ciclisti di fama mondiale, ha una rete ciclabile poco sviluppata rispetto a molti altri paesi europei. Ma dal 2000 al 2007, ha detto oggi la ministro, le piste per le due ruote sono raddoppiate, arrivando a oltre 2.400 km.

Per dare vita al Bici-day, che si terrà d'ora in poi nella seconda domenica di maggio e che per quest'anno prevede centinaia di manifestazioni in varie regioni, il governo è ricorso curiosamente a un disegno di legge che, dice Prestigiacomo, "sarà approvato venerdì prossimo dal Consiglio dei ministri".

Nel frattempo, il 16 aprile, è stato pubblicato il bando che finanzia con 14 milioni di euro progetti di bike sharing e fonti rinnovabili elaborati dai comuni. E nel corso del Bici-day verranno anche premiati i comuni che avranno riservato alla sola bicicletta il percorso più lungo in rapporto al numero di abitanti.

"La bicicletta per noi è un simbolo tutto positivo - ha detto la ministro oggi - Il simbolo di una mobilità che fa bene all'ambiente e fa bene alla salute. Il simbolo di una cultura che si sta facendo strada in Italia e che vede proprio la bici... come una vera e propria alternativa ai veicoli a motore per gli spostamenti importanti".

La ministro ha anche annunciato, senza entrare nei dettagli, un progetto per rendere ciclabili le tratte ferroviarie dismesse. A questo scopo, ha detto Prestigiacomo, il ministero dell'Ambiente e quello dei Beni Culturali stanno varando "un decreto interministeriale per adottare un programma definitivo degli interventi per la valorizzazione e il recupero delle tratte non più utilizzate, con uno stanziamento di 2 milioni di euro".

La stessa somma era stata varata nel 2008 grazie a un emendamento alla legge Finanziaria del centrosinistra, ma il progetto non era mai stato attuato, anche perché nel frattempo erano arrivate le elezioni anticipate.

Nel frattempo l'iniziativa del Bici-day, sostenuta da diverse associazioni ambientaliste, viene contestata oggi da un gruppo di difesa dei consumatori, l'Aduc, per "l'approvazione, nei giorni scorsi, dell'obbligo del casco per chi condurrà, da quando la legge sarà tale, il proprio velocipede".

"...più che 'festa della bicicletta', potrebbe essere chiamata 'festa alla bicicletta' e, soprattutto festa ai ciclisti. A parte chi usa la bici per motivi agonistici, o coloro che hanno bisogno di sentirsi più sicuri, ma chi se la sentirà di prendere la bici dovendo obbligatoriamente mettersi un casco 'a norma'?", chiede l'Aduc in un comunicato.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Stefania Prestigiacomo, ministro dell'Ambiente, in foto d'archivio. REUTERS/Dario Pignatelli</p>