Tennis "rosa", Barazzutti: Italia squadra più forte del mondo

martedì 27 aprile 2010 10:38
 

di Sergio Matalucci

MILANO (Reuters) - In un momento florido per il tennis femminile mondiale, l'Italia ritorna indietro di qualche decennio rispolverando i fasti vissuti negli anni 70 con Adriano Panatta (quarto nel ranking mondiale nel 1976) e Corrado Barazzutti (settimo nel 1978) grazie alla coppia di tenniste Flavia Pennetta e Francesca Schiavone e, in generale, a un movimento femminile vincente chiamato a difendere il 6 e il 7 novembre la Fed Cup, mondiale a squadre conquistato nel 2006 e nel 2009 dalle azzurre e da capitan Barazzutti.

"Le nostre italiane sono giocatrici che possono battere chiunque, non ci sono mostri sacri per loro. Giocano alla pari con tutte le più forti tenniste del mondo", ha detto a Reuters Barazzutti.

Le campionesse uscenti, si ritrovano in finale contro gli Stati Uniti come l'anno scorso dopo una due giorni (24 e 25 aprile) che ha visto l'Italia battere 5 a 0 la Repubblica Ceca. Per la quarta volta in cinque anni, l'Italia si giocherà le possibilità di vincere la Fed Cup grazie a 5 partite e soli 31 game lasciati alle avversarie Lucie Hradecka, Lucie Safarova, Petra Kvitova e Kyeta Peschke.

"Per la Fed Cup sicuramente la finale è alla nostra portata", ha detto a Reuters Barazzutti via mail, riferendosi ai cinque match che decreteranno le campionesse mondiali 2010.

Alla domanda se il momento positivo del tennis femminile italiano faccia paura, Barazzutti ha risposto "sì, fa paura ma la classifica è giusta, corretta. L'Italia è la squadra più forte del mondo. Ma più che altro fa paura ai nostri avversari".

Il tennis femminile ha visto recentemente il ritorno delle belghe Kim Clijsters (numero 1 nel 2003) e Justine Henin (numero 1 nel 2003, nel 2006 e nel 2007), la carica delle sorelle Venus e Serena Williams, attuale numero uno del circuito. Queste quattro giocatrici hanno vinto complessivamente 28 tornei dello slam e 206 tornei di singolare, segnando le pagine più belle degli ultimi anni del tennis mondiale.

La squadra femminile italiana vede la partecipazione di Pennetta e Schiavone ma anche di Mara Santangelo, vincitrice del torneo di doppio al Rolland Garros nel 2007, dell'altra tarantina Roberta Vinci, della veterana Tathiana Garbin che riuscì a battere nel 2004 l'allora numero uno del mondo Justin Henin e della 23enne Sara Errani, giovane promessa di Bologna.

"Questa è una squadra che ha ancora moltissimo da dare e lo dimostrano anche i risultati di queste ragazze nei grandi tornei: con successi di questo calibro si può immaginare che questa squadra abbia un grande futuro", ha detto Barazzutti commentando i prossimi passi del tennis al femminile.   Continua...

 
<p>8 novembre 2009. Da sinistra, Corrado Barazzutti, Francesca Schiavone, Roberta Vinci, Sara Errani e Flavia Pennetta mentre alzano la Fed Cup 2009. REUTERS/Giampiero Sposito</p>