Spray deodoranti sulle montagne di rifiuti di Pechino

venerdì 23 aprile 2010 13:01
 

PECHINO (Reuters) - Pechino ha dichiarato guerra al fetore delle sue discariche in espansione, realizzando più di 100 cannoni per tempestare di deodoranti le montagne di rifiuti della capitale, sempre più marci con l'avanzare del caldo.

I cannoni spara deodorante sono stati ideati da alcuni impiegati dell'impianto di discarica di Gao'antun, nei sobborghi di Pechino, dopo che i funzionari locali erano stati costretti alle scuse per i terribili odori, e avevano promesso provvedimenti. Anche altri apparecchi sono stati realizzati, come delle lastre mangia-odori, o delle macchine che usano i terribili gas per produrre elettricità.

"Con queste misure, insieme ad altre per controllare i cattivi odori, abbiamo ridotto l'inquinamento di questa discarica ai livelli minimi", ha detto Zhang Quanhong, a capo del servizio di smaltimento rifiuti del quartiere Chaoyang di Pechino.

Secondo l'agenzia Xinhua, ogni giorno i 17,55 milioni di abitanti di Pechino producono 18.400 tonnellate di immondizia, che per il 90 % finisce nelle 13 discariche della metropoli, tra cui quella di Gao'antun.

Come spiegano gli ideatori, i cannoni, ufficialmente chiamati "spray deodoranti pressurizzati a lunga gittata", sparano un liquido con estratti di piante sulla spazzatura che raggiunge il sito, e che poi viene sepolta sotto delle lastre anti-odore.

I residenti delle aree intorno alla discarica non si dicono molto soddisfatti, non avendo visto ancora nessun risultato.

"Ogni volta che arriva il cattivo odore tossiamo tutti. Tutti ci svegliamo la notte per tossire. Anche quando dormi profondamente, puoi svegliarti e tossire. Chiunque apre le finestre in estate si ritrova quella puzza", ha detto Geng Haiou, un abitante della zona, tappandosi il naso al solo pensiero.

Anche alcuni esperti della gestione della spazzatura hanno espresso dubbi sull'efficacia del sistema: "I cannoni sono degli apparecchi anti-odore che dovrebbero essere usati in circostanze speciali. Ma non possiamo sparare tutto il giorno. Non abbiamo così tanti cannoni", ha detto Nie Yongfeng, docente di Scienze ambientali e ingegneristiche dell'università di Tsinghua.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Discarica di rifiuti a Pechino, foto d'archivio. REUTERS/David Gray</p>