LinkStreaming sottoposto a sequestro, stop allo streaming gratis

mercoledì 21 aprile 2010 14:30
 

MILANO (Reuters) - Le Fiamme Gialle di Cagliari hanno oggi reso inaccessibile agli utenti la nota piattaforma www.linkstreaming.com, sottoponendola a sequestro preventivo ed eseguendo sei perquisizioni in tre regioni italiane mentre sei persone sono indagate per aver divulgato al pubblico opere protette dal diritto d'autore.

Lo rende noto un comunicato diffuso oggi dalle Fiamme Gialle, secondo cui l'operazione denominata "Little Angel" ha visto la collaborazione della Federazione contro la pirateria musicale (Fpm) e della Federazione anti pirateria audiovisiva (Fapav).

Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Giangiacomo Pilia hanno bloccato l'attività del sito che, con server in Svezia, diffondeva contenuti visualizzabili in streaming e disponibili per il download, alcuni anche in contemporanea alla programmazione nelle sale cinematografiche.

"Chi favorisce la diffusione di contenuti, anche solo come link, è perseguibile ... (il provvedimento della magistratura) impone il blocco dei server esteri agli Isp italiani", ha dichiarato in una nota diffusa oggi Enzo Mazza, presidente della Federazione industria musicale italiana (Fimi).

"Mi auguro che altri siti ancora attivi sul fronte della distribuzione di contenuti illeciti in Italia o con server all'estero, decidano ora di cessare l'attività spontaneamente senza rischiare denunce e sequestri", ha aggiunto Mazza.

Le sei persone indagate rischiano ora la pena della reclusione da uno a quattro anni e una multa da 2.582 a 15.493 euro.

Secondo il comunicato delle Fiamme Gialle, "le perdite generate dalla pirateria in Europa nel solo 2009 ammontano per Stati ed imprese del settore a circa 13 miliardi di euro di mancati ricavi ... e la perdita di oltre 250mila posti di lavoro nel settore dell'entertainment".

LinkStreaming, che da questa mattina non è quindi più operativo, era uno dei principali siti italiani per la visione in streaming di film, telefilm e serie tv, tutti servizi offerti gratuitamente ai propri utenti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Una donna al pc. REUTERS/Catherine Benson CRB</p>