Islanda, vulcano erutta lava, calano le ceneri

lunedì 19 aprile 2010 14:57
 

REYKJAVIK (Reuters) - Il vulcano in Islanda ha iniziato oggi ad eruttare lava e sembra spargere meno cenere nell'aria. Lo ha riferito oggi l'Ufficio meteorologico.

"C'è almeno un po' di lava che fuoriesce dai crateri e scorre sul ghiaccio. Il colore del vapore è bruno ma anche bianco e dunque è più acqua che sta evaporando", ha detto a Reuters Hjorleifur Sveinbjornsson, geologo dell'Ufficio Meterologico.

L'esperto ha aggiunto che le scosse proseguono ed il vulcano continua ad eruttare, diffondendo però meno cenere nel cielo.

"La situazione è decisamente migliore di sabato, che è stato un giorno molto difficile per noi a causa della forte pioggia di cenere a sud del vulcano", ha detto Urdur Gudmundsdottir, portavoce del ministero degli Esteri.

La comparsa della lava potrebbe indicare un'evoluzione dell'eruzione verso una fase meno esplosiva, forse un buon segnale per le migliaia di viaggiatori che hanno subito forti disagi negli aeroporti europei negli ultimi cinque giorni a causa della chiusura dello spazio aereo.

Ancora questa mattina la visibilità vicino al ghiacciaio Eyjafjallajokull era quasi nulla, mentre l'aria era satura delle ceneri che hanno coperto i terreni agricoli con un leggero strato di polvere.

C'è però il rischio che le rocce fuse possano creare nuovi alvei per le acque che scendono nel cratere, causando altre esplosioni e un più alto tasso di ceneri.

Ma la colonna di ceneri è scesa ad altitudini inferiori, mentre i forti venti continuano a spingerla verso sud.

"Le ceneri sono basse, non più alte di due chilometri", ha detto Sveinbjornsson.

La colonna di ceneri si è alzata in cielo anche per 11 chilometri all'inizio dell'eruzione la scorsa settimana.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Vulcano Eyjafjallajokul durante l'eruzione. REUTERS/Lucas Jackson</p>