Sud Corea vuole "coprifuoco" su giochi online per bambini

martedì 13 aprile 2010 10:25
 

SEOUL (Reuters) - Il governo della Corea del Sud intende imporre la chiusura a mezzanotte dei giochi online destinati a i bambini in età scolare e di consentire ai genitori di fissare limiti alle ore di gioco per ridurre il fenomeno della dipendenza dal gioco sul web, in quello che è il Paese più connesso del mondo.

Il sensazionale caso, il mese scorso, di una bimba morta di fame metre i genitori giocavano su Internet ha alimentato i timori sulla dipendenza da gioco, con la richiesta al governo di intervenire.

Secondo il progetto annunciato questa settimana dal ministero della Cultura, alle società di giochi informatici verrà chiesto di attuare restrizioni volontarie entro la fine dell'anno per i bimbi, ma anche di cercare di ridurre gli orari di gioco per gli adulti.

La Corea del Sud, che ha uno degli indici di penetrazione di Internet a banda larga a uso domestico più elevati al mondo, conta anche numerose sale pc in cui giocatori passano lunghe ore davanti ai monitor.

Il gioco su Internet sarà vietato da mezzanotte alle 8 di mattina per i bambini in età scolare. Molti fornitori di giochi hanno già adottato restrizioni.

Perché le misure siano applicate con efficacia, il governo ha chiesto ai fornitori di giochi di monitorare i numeri di identità degli utenti, che comprendono anche l'età, consentendo ai genitori di controllare se i propri identificativi vengono utilizzati dai figli per cercare di giocare anche dopo il "coprifuoco".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un giocatore online REUTERS/Stringer</p>