Studi mostrano nuove prove di acqua sulla Luna e Marte

lunedì 12 aprile 2010 22:23
 

WASHINGTON (Reuters) - Depositi d'acqua spessi almeno due metri potrebbero essere trovati in alcuni piccoli crateri sulla Luna.

Lo riferiscono oggi alcuni ricercatori in uno dei due studi che dimostrano l'esistenza di nuove prove sulla presenza di acqua sulla Luna e su Marte.

Il secondo studio suggerisce che il ghiaccio si sia sciolto e ricongelato su Marte, allungando alcuni dei suoi caratteristici canali sulla superficie.

I due studi si aggiungono al dibattito politico e scientifico su modo migliore per esplorare il nostro sistema solare e l'universo, se con missioni che includano equipaggi di persone o esperimenti con robot e sonde comandate a distanza.

In uno dei due studi diffusi oggi, Paul Spudis del Lunar and Planetary Institute di Houston e i suoi colleghi hanno analizzato le misure prese dalla navicella spaziale indiana Chandrayaan, alla ricerca di prove di depositi di acqua nei crateri della luna.

Il secondo studio mostra che il canale ampio 2 metri su Marte è diventato circa 120 metri più lungo in due anni.

Secondo Dennis Reiss dell'Istituto di planetologia Westfalische Wilhelms-Universitat a Munster, Germania, e i suoi colleghi, la migliore spiegazione sta nello scioglimento di piccoli quantitativi di acqua ghiacciata.

Nel settembre scorso, diversi team hanno riferito di aver trovato chiare prove della presenza di acqua, probabilmente ghiacciata, sulla superficie desertica sia della luna che di Marte.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia