Bagnasco: chi nella chiesa ha coperto abusi sia allontanato

domenica 11 aprile 2010 17:22
 

ROMA (Reuters) - Chi nella chiesa ha sottovalutato e coperto i casi acclarati di abusi sessuali di bambini deve essere allontanato. Lo ha detto oggi il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, impegnato con l'alto clero vaticano a fronteggiare l'ondata di accuse di pedofilia che piovono sui sacerdoti da diverse parti del mondo.

In un'intervista al Sole 24Ore, Bagnasco ha detto anche che la pedofilia è "un crimine odioso" e lo è di più se commesso da membri della chiesa.

"Verso ciascuna delle persone violate, verso le loro famiglie, provo vergogna e rimorso, specie in quei casi in cui non sono state ascoltate da chi avrebbe dovuto tempestivamente intervenire".

"I casi acclarati di non governo e di sottovalutazione dei fatti, quando non addirittura di copertura, dovranno essere rigorosamente perseguiti dentro e fuori la chiesa e, come già accaduto in alcuni casi, dovranno avere come effetto l'allontanamento e il dimissionamento delle persone coinvolte"

Le parole di Bagnasco sembrano segnare un cambio di passo nel Vaticano, che finora ha evitato di affrontare direttamente la questione delle copertura nella gerarchia ecclesiastica, ma è posto sotto una crescente pressione delle vittime degli abusi affinché agisca con maggiore decisione contro i sacerdoti pedofili.