Expo Shanghai 2010, in vetrina "qualità della vita" in Italia

giovedì 8 aprile 2010 14:09
 

ROMA (Reuters) - L'Italia parteciperà all'esposizione universale di Shanghai, che inizierà il primo maggio all'insegna dello slogan "Better city, better life", con un padiglione che esalterà "i valori culturali" e "il saper vivere" italiano, ma senza dimenticare l'opportunità di fare affari con la Cina, soprattutto nel tema delle energie rinnovabili.

Lo hanno detto oggi il ministro degli Esteri Franco Frattini e il commissario generale del governo per l'Expo 2010, Beniamino Quintieri, presentando il contributo italiano all'esposizione.

"Il tema della città e la qualità della vita è il filo conduttore dell'Expo e la creatività italiana sarà pronta a dimostrare quanto può davvero fare per migliorare la nostra vita e il nostro ambiente", ha detto Quintieri in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Il padiglione italiano "vuole coniugare la capacità italiana del saper vivere e gestire meglio gli spazi tradizionali di aggregazione sociale, le piazze, i vicoli, i poccoli borghi con l'innovazione di una ricerca scientifica interessata a utilizzare materiali eco-compatibili, rispettosi dell'ambiente", ha aggiunto.

Le Regioni e le maggiori aree urbane italiane metteranno in mostra gli aspetti da loro ritenuti migliori del loro "vivere all'italiana". Ci saranno poi mostre e presentazioni delle "filiere industriali d'eccellenza" dal design all'ambiente e la mobilità.

"Il nostro obiettivo strategico è di portare più Cina in Italia e più Italia in Cina", ha detto Frattini. "Vogliamo incrementare gli investimenti cinesi soprattutto nell'ambito delle tecnologie verdi, in cui la Cina sta diventando un leader mondiale e verso le quali si sta muovendo con molta lungimiranza".

L'Expo Shanghai 2010, che i cinesi vendono come la più grande esposizione di tutti i tempi, sarà inaugurata il primo maggio e rimarrà aperto fino al 31 ottobre. Nei sei mesi di esposizione gli organizzatori prevedono un'affluenza di circa 70 milioni di visitatori con una media giornaliera di 600.000 persone, come si legge in un comunicato del Commissariato del governo.

 
<p>Preparazione del padiglione svedese per l'Expo 2010 di Shanghai. REUTERS/Aly Song</p>