Usa consentiranno a piloti aerei di assumere antidepressivi

sabato 3 aprile 2010 11:08
 

WASHINGTON (Reuters) - I piloti presto potranno volare anche se assumono antidepressivi, in base a una nuova politica adottata dal governo statunitense in vigore da lunedì prossimo.

La Federal Aviation Administration (Faa) ieri ha annunciato che toglierà il divieto all'assunzione di antidepressivi da parte dei piloti con sintomi da lievi a moderati. Si ritiene infatti che il divieto abbia spinto i piloti a nascondere di essere in cura per la depressione.

La Faa ha fatto sapere che per sei mesi i piloti affetti da depressione o in cura potranno venire allo scoperto senza incorrere in alcuna penalità.

"Abbiamo bisogno di cambiare la cultura ed eliminare la stigmatizzazione associata alla depressione. I piloti dovrebbero poter fare la terapia di cui hanno bisogno così da poter adempiere in sicurezza al loro dovere", ha detto Randy Babbitt, amministratore della Faa.

Non si sa quanti siano i piloti che soffrono di depressione, ma ne soffre circa il 10% della popolazione.

I piloti in cura con antidepressivi, precisa ha Faa, saranno monitorati.

La nuova politica riguarda quattro antidepressivi: Prozac della Eli Lilly, Zoloft della Pfizer, Celexa e Lexapro prodotti dalla Forest Laboratories.

Fred Tilton, medico della Faa, ha detto che potrebbero essere consentiti altri farmaci se i piloti li usano per curarsi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un pilota si allontana dall'aeroporto di Boston. REUTERS/Brian Snyder</p>