Pasqua, 7 milioni famiglie in vacanza nonostante crisi, dice Swg

giovedì 25 marzo 2010 14:31
 

MILANO (Reuters) - Sette milioni di famiglie andranno in vacanza per Pasqua, limitando però le spese e le giornate fuori porta per rilassarsi principalmente in una zona vicina a casa e preferendo il mare e le città d'arte.

Lo sostiene il rapporto annuale Confesercenti-Swg.

Permangono comunque i segnali della crisi sulle decisioni dei vacanzieri per almeno il 40% degli interpellati che, per Pasqua, preferiscono l'Italia ai paesi stranieri.

In Italia, dove rimarrà il 76% dei vacanzieri, le destinazioni preferite sono Campania e Toscana che confermano la tendenza degli italiani a passare le vacanze principalmente al mare (27%) e nelle città d'arte (23%).

Con un budget a persona inferiore a 500 euro per il 70% dei rispondenti, coloro che andranno in un paese straniero hanno come destinazione preferenziale la vicina Francia. Altre destinazioni estere gettonate sono la Spagna, la Germania e la Svizzera.

Rispetto al 2009, questa Pasqua sarà più ricca grazie soprattutto all'aumento delle famiglie che disporranno di oltre 750 euro a testa (+42%). La spesa media sarà 564 euro rispetto ai 460 dell'anno passato.

"E se proprio si dovrà tagliare qualche spesa per la vacanza, non si sacrificheranno lo shopping, il costo del pernottamento o una puntata in trattoria per degustare le specialità locali, ma si preferirà rinunciare a qualche visita a musei e mostre o ad un poco di attività sportiva", recita la nota diffusa oggi da Confesercenti, secondo cui oltre il 50% delle persone andranno in vacanza in famiglia, sbugiardando il detto "Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia