Par condicio,Tg1 e Tg5 multati da Agcom per forte squilibrio

giovedì 25 marzo 2010 21:13
 

ROMA (Reuters) - L'Autorità per le comunicazioni ha multato il Tg1 e il Tg5, con una sanzione da 100.000 euro ciascuno, per il forte squlibrio informativo registrato nei telegiornali fra Pdl e Pd e la scarsa attenzione prestata nei riguardi delle nuove liste presenti nella tornata elettorale.

Lo si legge in una nota dell'organismo di vigilanza che evidenzia quanto successo nel periodo 14- 20 marzo. Contro il provvedimento, sia Mediaset che Rai ha annunciato un ricorso al Tar.

La Commissione, spiega l'Autorità nel proprio comunicato, "ha comminato, all'unanimità, una sanzione di 100.000 euro al Tg1 e al Tg5, che presentavano il maggiore squilibrio, ed ha, nel contempo, rivolto un richiamo a tutte le emittenti ad attuare un immediato riequilibrio dell'informazione entro la chiusura della campagna elettorale".

La multa è stata decisa dopo aver "rilevato il perdurare di un forte squilibrio informativo tra le forze politiche, in particolare tra Pdl e Pd, e una marginale presenza delle nuove liste che si sono presentate alle elezioni, in violazione del richiamo già rivolto alle emittenti ad attuare il riequilibrio dell'informazione nei notiziari".

Una fonte dell'Autorità ha detto inoltre che, "sulla base di esposti inviati è stata avviata un'istruttoria sul blocco dei talk show in Rai".

La Rai ha diffuso una nota sulla vicenda della multa in cui si legge che "in riferimento alle decisioni dell'Agcom relative alla sanzione applicata al Tg1, la Rai sulla base dei dati dell'Osservatorio di Pavia, che misura i tempi dedicati ai soggetti politici, rileva che c'è un sostanziale equilibrio nel pieno rispetto delle regole vigenti per le campagne elettorali".

I vertici della televisione pubblica si legge nel comunicato ritendono "insussistente il presupposto della sanzione e impugnerà il provvedimento dell'Agcom nelle sedi competenti".

Anche Mediaset in un comunicato annuncia "l'impugnazione della sanzione" e spiega che "ricorrerà al Tar contro il provvedimento Agcom che ha sanzionato il Tg5 in modo improvviso e ingiustificato"..

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Bandiera italiana con, sullo sfondo il braccio di Berlusconi che saluta. Foto d'archivio. REUTERS/Max Rossi</p>