Newyorchese mette in vendita "Schindler's List"

mercoledì 24 marzo 2010 12:04
 

NEW YORK (Reuters) - Un commerciante newyorchese di cimeli ha messo in vendita quella che sostiene sia l'ultima copia ancora in mano a un privato della "lista di Schindler", l'elenco di nomi di ebrei reso famoso nel 1993 dall'omonimo film di Steven Spielberg.

La lista è stata compilata dall'industriale tedesco Oskar Schindler, che ha salvato più di mille ebrei dall'Olocausto assumendoli nella sua fabbrica durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gary Zimet, che vende il documento a 2,2 milioni di dollari per conto del suo proprietario, ha spiegato che altre tre liste appartengono a musei, inclusi lo United States Holocaust Memorial Museum di Washington o lo Yad Vashem di Gerusalemme.

Il documento, spiega Zimet a Reuters, è rimasto per più di 55 anni nelle mani della famiglia del ragioniere di Schindler, Itzhak Stern, che recentemente l'ha venduta all'attuale proprietario, non identificato.

David Crowe, professore all'Elon College, in North Carolina, ed esperto della vicenda Schindler, ha visto una foto della lista e ha ammesso che effettivamente potrebbe essere una delle molte che Schindler ha compilato nel corso della guerra.

"I nazisti erano dei fanatici dei dati, venivano continuamente redatte nuove liste", ha detto Crowe.

Datata 18 aprile 1945, la lista contiene 801 nomi maschili ed è lunga 14 pagine.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Emilie Schindler, vedova di Oskar Schindler, in foto d'archivio. REUTERS/Rickey Rogers</p>