Chirurgo italiano realizza primo trapianto di trachea su bambino

venerdì 19 marzo 2010 17:43
 

FIRENZE (Reuters) - Un'equipe medica anglo-italiana ha compiuto a Londra il primo trapianto al mondo di trachea su un bambino, ricorrendo alle cellule staminali del paziente ricevente.

Lo dichiara un comunicato dell'ospedale Careggi di Firenze.

"Siamo davanti ad una nuova frontiera della conoscenza medica", dice nella nota il direttore sanitario dell'Aou di Careggi, Valtere Giovannini.

Il trapianto, eseguito lunedì scorso all'ospedale pediatrico Great Ormond Street di Londra dal chirurgo italiano Paolo Macchiarini, che ha lavorato assieme al professor Martin Elliott e a una équipe di medici e chirurghi inglesi, è stato compiuto utilizzando la trachea di un donatore adulto italiano da cui sono "state rimosse le cellule del donatore fino a scoprire la struttura sottostante".

Le cellule staminali del bambino britannico sono state poi applicate sulla struttura della trachea per favorire la ricostituzione della componente cellulare dell'organo impiantato, riducendo considerevolmente i rischi di una reazione immunitaria e quindi le probabilità di rigetto.

"E' la prima volta che questa procedura viene applicata a un bambino ed è anche la prima volta in cui una intera trachea è stata trapiantata", si legge nella nota, aggiungendo che il bambino sta recuperando dopo l'intervento.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Londra, ingresso del Great Ormond Street Hospital in foto d'archivio. REUTERS/Suzanne Plunkett</p>