Usa, con la crisi cresce il numero di famiglie allargate

giovedì 18 marzo 2010 12:03
 

WASHINGTON (Reuters) - Sempre più americani vivono insieme in famiglie allargate multi-generazionali a causa della recessione economica e dei cambiamenti sociali, dice oggi un gruppo di ricercatori.

Secondo il Pew Research Center, circa il 16% della popolazione americana vive ora in nuclei familiari multi-generazionali, rispetto al 12,1% del 1980.

Un nucleo familiare multi-generazionale include almeno due generazioni di adulti e almeno un'altra generazione.

"Questo rappresenta una significativa inversione di tendenza. A partire dalla seconda guerra mondiale, le famiglie allargate sono diventate sempre meno popolari tra gli americani", dice il rapporto. "Nel 1940, circa un quarto della popolazione viveva in una (di queste famiglie); nel 1980 solo il 12%".

Dal minimo del 1980, il numero di famiglie multi-generazionali sono aumentate sensibilmente a causa di fattori sociali ed economici coinvolgendo nel 2008 49 milioni di americani, dice l'analisi.

I fattori di cambiamento sono, tra gli altri, l'aumento della disoccupazione, l'aumento dell'età mediana di matrimonio e il crescente numero di immigranti, più propensi a vivere in famiglie allargate rispetto alle persone nate negli Usa.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Numerosa famiglia americana in foto d'archivio. REUTERS/Rick Wilking</p>