Sale cinema contro studios: Dvd distribuiti troppo presto

martedì 16 marzo 2010 13:11
 

LOS ANGELES (Reuters) - I vertici degli studios di Hollywood e i proprietari delle sale cinematografiche cercheranno questa settimana di risolvere il duro contenzioso sulle tempistiche di distribuzione dei Dvd, alternativa e quindi minaccia per la visione dei film al cinema.

Al convegno annuale ShoWest di Las Vegas, iniziato ieri, i magnati degli studios americani e i proprietari delle principali catene di sale cinematografiche del paese cercheranno un compromesso, creando una "finestra" tra la proiezione nelle sale e la distribuzione in Dvd.

Walt Disney ha dato avvio al duro confronto anticipando di quattro settimane la diffusione in Dvd di "Alice in Wonderland", con le sale che hanno reagito minacciando di boicottare il film.

Gli analisti dicono che Disney, come gli altri studios, vuole ridurre le spese di marketing, adattarsi ai bisogni del pubblico ma anche far aumentare le vendite di Dvd. Ma i proprietari delle sale, che avvertono anche le televisioni in 3D come una possibile minaccia, hanno reagito nervosamente alle tempistiche imposte dagli studios che potrebbe intaccare duramente i loro profitti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Ingresso principale alla Walt Disney, California. Foto d'archivio. REUTERS/Fred Prouser</p>