Musica, Abba e Genesis entrano nella Rock and Roll Hall of Fame

martedì 16 marzo 2010 11:27
 

di Christine Kearney ed Ellen Wulfhorst

NEW YORK (Reuters) - La pop band Abba ha fatto il suo ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame, che celebra le più importanti star della musica, in una cerimonia che ha aperto le porte alle melodie accattivanti del gruppo svedese ma anche alla musica raffinata della rock band Genesis e al maestro del reggae Jimmy Cliff.

Il leader degli Abba Benny Andersson e la cantante Anni-Frid Prinzessin Reuss hanno fatto la loro apparizione all'evento di gala tenutosi all'hotel Waldorf Astoria dove gli Abba, i Genesis, Jimmy Cliff, gli Hollies e gli Stooges sono stati ufficialmente accolti nel novero degli artisti della Rock and Roll Hall of Fame.

"Sono veramente emozionata per quella che è iniziata come una semplice collaborazione molto tempo fa e che oggi ci ha portato qua", ha detto Prinzessin Reuss, nota ai fan degli Abba come Frida, che si è poi fatta da parte lasciando l'ex marito Andersson suonare la piano la melodia della canzone "The Winner Takes It All" accompagnato dalla cantante Faith Hill.

Il gruppo, che si è imposto sulla scena internazionale alla fine degli anni '70 con canzoni come "Dancing Queen" e "Knowing Me, Knowing You" per poi separarsi nel 1982, ha detto di capire la propria importanza nel panorama musicale mondiale.

"In un certo senso non sono sorpresa che (gli Abba) abbiano esercitato influenze su altri musicisti e cantanti", ha dichiarato Frida.

I Genesis, privati della presenza di Peter Gabriel ma guidati dall'ex batterista Phil Collins, hanno dichiarato che le scelte di quest'anno della Hall of Fame hanno abbracciato diversi generi musicali, aggiungendo: "C'è più varietà quest'anno".

Gli Stoogies, trascinati invece dalla performance di Iggy Pop, hanno cantato "Search and Detroy" del 1973.

Hanno fatto il loro ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame anche Jesse Stone, Otis Blackwell, Mort Shuman, Jeff Berry, Ellie Greenwich, Barry Mann e Cynthia Weil.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>15 marzo 2010. Iggy Pop durante la sua performance alla Rock and Roll Hall of Hame. REUTERS/Lucas Jackson</p>