Incidente Woods, soccorritori parlarono di violenza domestica

sabato 13 marzo 2010 10:27
 

MIAMI (Reuters) - Il team dell'ambulanza che intervenne nell'incidente stradale del golfista Tiger Woods disse che si trattava di un caso di violenza domestica, secondo documenti della polizia della Flordia citati da un quotidiano locale.

La nuova informazione, resa nota dall'Orlando Sentinel, ancora una volta solleva il dubbio che l'incidente del 27 novembre scorso sia stato provocato da violenza domestica tra Woods e sua moglie Elin Nordegren, anche se il golfista ha sempre negato questa eventualità.

Il bizzarro incidente stradale, in cui Woods colpì un idrante e un albero mentre usciva dal garage di casa, ha innescato una serie di rivelazioni su relazioni extraconiugali del golfista numero uno al mondo, che per ora ha lasciato le competizioni.

Il mese scorso, nella sua prima apparizione pubblica ufficiale, Woods si è scusato con la famiglia e i tifosi per aver tradito la moglie e ha detto di essere in terapia. Ma ha negato ci sia mai stata alcuna violenza fisica tra lui e la moglie.

"Elin non mi ha mai picchiato quella notte e nessun'altra notte", ha detto. "Non c'è mai stato un episodio di violenza domestica nel nostro matrimonio, mai".

L'Orlando Sentinel scrive che nei documenti della Florida Highway Patrol si spiega che quando la Nordegren tentò di salire sull'ambulanza che avrebbe portato in ospedale il marito ferito dopo l'incidente, il team non le permise di salire a bordo, dicendo che si trattava di un caso di violenza domestica.

Nei registri si spiega che Nordegren disse che, dopo l'incidente, usò una mazza da golf per rompere i finestrini posteriori dal suv del marito per aiutarlo ad uscire dall'auto, ma che lui aveva un taglio sul labbro inferiore.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Tiger Woods con la moglie Elin Nordegren a una partita dell'Nba. REUTERS/Hans Deryk</p>