Nuova Zelanda, all'asta "fantasmi" in bottiglia

mercoledì 10 marzo 2010 14:20
 

WELLINGTON (Reuters) - Una donna neozelandese ha venduto due fiale che, secondo lei, contengono i fantasmi di un vecchio e di una ragazza incassando oltre 1.000 euro al termine di una combattuta asta online. Lo hanno riportato i mezzi di comunicazione neozelandesi.

Avie Woodbury ha detto a Tvnz di aver catturato gli spiriti dopo un esorcismo condotto per liberare la sua casa, pratica per cui ha pagato circa 60 euro.

Woodbury ha poi immerso gli spiriti nell'acqua santa richiudendoli in due ampolle prima di decidere di metterle all'asta.

La pagina web ha attratto per la vendita circa 200.000 visite prima della fine dell'asta, conclusa lunedì dopo una settimana di prezzi al rialzo. Woodbury ha detto che il ricavato, fatta eccezione per la parcella dell'esorcista, verrà donato ad una associazione per la difesa degli animali.

"Il bollitore si riscaldava da solo, venivo toccata sul collo, sentivo voci da altre camere, oggetti si dissolvevano per poi ricomparire in posti strani", ha detto.

"Volevo solo sbarazzarmi di loro perché mi facevano paura. Ma alcune persone potrebbero trovare in loro dei piacevoli compagni di gioco".

Woodbury ha detto di essersi sentita meglio dopo l'esorcismo. "Non so se sia psicologico o meno ma (dopo) sicuramente mi sono sentita meglio", ha detto a Tvnz.

Il migliore offerente è stata una società produttrice di sigarette elettriche che, a detta dei giornali locali, starebbe già cercando idee per utilizzare le fiale.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Bottiglie in foto d'archivio. REUTERS/David Mdzinarishvili</p>